Camilla Moro

Terapie di rilassamento
Training Autogeno
Training Autogeno Superiore
Training Autogeno con orientamento Analitico
Ipnosi

Terapie dell'immagine
Analisi Immaginativa
Oniroterapia d'Integrazione

Terapie di coppia e della famiglia
Educazione al Corpo
Educazione ai Sentimenti
Il Giardino dei Sentimenti


Il diario di Camilla

Leggi
Lo studio di Belgirate

Oniroterapia d'Integrazione

Tecnica psicoterapica che favorisce la ristrutturazione della personalità attraverso uno stato di passiva accettazione di ciò che proviene dal corpo. E’ un’esperienza che, liberando l’immaginario personale, si rivela utile per lo sviluppo della creatività.

 

Psicoterapia o percorso iniziatico? 

Dall’inizio del secolo la Psicoterapia ha privilegiato da una parte le Libere associazioni ( Psicoanalisi), o il sorgere delle Immagini (Imagérie Mentale). Gli psicoanalisti utilizzavano, per la cura, un procedimento di tipo mentale ,intellettualizzante, mentre i terapeuti dell’Immaginario si basavano sui vissuti affettivi e immaginari del paziente.

L’ONIROTERAPIA D’INTEGRAZIONE, dal canto suo, sceglie la via delle Immagini, senza però rifiutare la presa di coscienza dei problemi. Ma non si tratta di una presa di coscienza intellettuale, che porti a risolvere conflitti di tipo nevrotico. E’ il vissuto onirico che, liberando la funzione biologica dell’Immaginario, genera, nel paziente, una presa di coscienza. E tale presa di coscienza è il risultato dell’integrazione di elementi divenuti nevrotici perché fino a quel momento dissociati.

Per arrivare a questo, il paziente viene portato a vivere , in relazione con il terapeuta, una dislocazione ,progressivamente accettata, della propria immagine corporea.

Questa tecnica, chiamata Décentration, è una messa in condizione di distensione sensoriale , che favorisce lo scaturire spontaneo delle immagini. Si procede per passaggi iniziatici, in cui il corpo attraversa momenti di dissociazione spaziotemporale, che favoriscono lo scaturire dell’immaginario personale.

La Décentration, dunque, è una messa in condizione di libertà, non si tratta semplicemente di rilassare, di curare, ma di favorire la liberazione delle possibilità dell’essere, di aprire le porte alla creatività .

“Per i gruppi, come per gli individui, vivere è disgregarsi e ricostituirsi senza sosta, cambiare di stato e di forma, morire e rinascere”, 1909. Van Gennep, “Riti di passaggio”.

 

PERCHE’ ALICE 

Perché Alice? Per ritrovare il diritto di SOGNARE!

L’Oniroterapia d’Integrazione ci regala la CHIAVE di accesso ad un ALTRO MONDO, in cui viene sottolineata la chiara RELATIVITA’ dello SPAZIO e del TEMPO.

Alice impara, nella sua avventura, a conoscere la PAURA, la SOLITUDINE, scontrandosi con le logiche frammentarie dell’ IMMAGINARIO, quelle della LEPRE MARZOLINA, del CAPPELLAIO MATTO…, personaggi che DESTRUTTURANO la LOGICA.

Alice impara a VIVERE ciò che si presenta,libera dalle contraddizioni e dalle inibizioni che la limitavano.

Il CORPO e il MONDO IMMAGINARIO, avendo tutte le plasticità, si affrancano dalle dimensioni di spazio e tempo, così come dalle leggi della CAUSALITA’ e della LOGICA che tutti noi, nella vita da svegli, siamo costretti a seguire.

ALICE, allora, per sognare e per liberare la CREATIVITA’!!

Diamo spazio all’EFFERVESCENZA dell’IMMAGINARIO!